Ultimi due giorni di votazioni per eleggere il Borgo più bello d’Italia

Si concludono domani, domenica 3 aprile, le votazioni per eleggere il Borgo più bello d’Italia.

Il concorso Rai, che vede sfidarsi venti Comuni italiani, in rappresentanza delle regioni dello stivale, quest’anno ha tra i protagonisti anche Cabras, unico borgo in gara per la Regione Sardegna.

Le votazioni sono iniziate domenica 13 marzo e hanno visto coinvolti tanti protagonisti del panorama artistico e sportivo sardo, dai cantanti Piero Marras e Maria Giovanna Cherchi, ai comici del programma Colorado Pino e gli Anticorpi. Tra i musicisti il jazzista internazionale Paolo Fresu. Il mondo dello sport ha partecipato con le due squadre che da sempre rappresentano la massima espressione dello sport sardo: i Giganti della Dinamo Basket, capitanati da Jack Devecchi, e il Cagliari Calcio, che ha espresso l’invito al voto tramite una clip video di  Simone Aresti, Giorgio Altare, Alessandro Deiola e Gaston Pereiro.

Anche l’Anci ha sostenuto la partecipazione del Comune di Cabras alla trasmissione Rai con una lettera firmata dal presidente Emiliano Deiana, che ha invitato al voto tutti i Sindaci e della Sardegna.

“L’impegno è massimo – ha commentato l’assessore al Turismo del Comune di Cabras Carlo Trincas-, siamo convinti che il richiamo della terra sarda abbia incentivato il voto non solo dei locali ma anche di tutti coloro che abitano all’estero. Ora chiediamo di fare un ultimo sforzo in questi due ultimi giorni di votazione prima della chiusura della piattaforma online prevista per le 23.59 di domenica 3 aprile”.

In una prima serata speciale in onda domenica 17 aprile su Rai Tre, Camila Raznovich svelerà la classifica finale dell’edizione 2022. “Il Borgo dei borghi 2022” sarà il quello che all’esito delle votazioni avrà raccolto il maggior numero di voti in percentuale, nella somma tra quelli espressi via rete e quelli di una Giuria di esperti scelta dalla Rai.

“La competizione vede in gara alcune fra le località italiane più belle in assoluto. Il nostro territorio, caratterizzato dal paesaggio e dalla cultura dello stagno, da chilometri di costa, da eccellenze enogastronomiche e da una storia millenaria che ha lasciato tracce di un passato misterioso, è stato conosciuto da un pubblico vasto grazie alla trasmissione Rai. Ora speriamo di poter guadagnare il podio, ma sono certo che stiamo regalando a Cabras e alla Sardegna un grande ritorno di notorietà” ha specificato il primo cittadino Andrea Abis.