IN PARTENZA I CANTIERI SUL LUNGO STAGNO: UN’ORDINANZA DEL SINDACO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL PONTE COLLASSATO DI SU POTTU

Ieri è stata emessa un’ordinanza  contingibile ed urgente da parte del Sindaco Abis, per la messa in sicurezza del ponte pedonale in legno situato in località Su Pottu, già pericolante, inibito all’utilizzo da anni e che nei giorni scorsi è definitivamente collassato.

L’intervento verrà effettuato in tempi rapidi dall’Ufficio Tecnico Comunale, con la rimozione della struttura lignea che, crollando sullo specchio d’acqua del canale emissario dello stagno, ostruisce la  sezione idraulica e crea condizioni di pericolo per la pubblica incolumità. Per tale ragione l’ordinanza del Sindaco, pubblicata sull’Albo Pretorio del Comune, dispone anche l’interdizione al transito nelle aree attigue alle sponde.

“Quando ci siamo insediati la situazione dei ponticelli in legno presenti nella zona dello stagno era oramai compromessa e non più recuperabile a causa della mancata manutenzione” – dichiara il Sindaco Andrea Abis - “Si tratta tuttavia di una anticipazione urgente di un grande programma di riqualificazione del Lungo Stagno che è ai blocchi di partenza, con un primo lotto di più di 1 milione di euro. Nelle prossime settimane infatti partiranno i lavori di tre diversi progetti che interesseranno l’area dalla via Gallura fino alla torre di Su Pottu”.

Il cantiere di imminente attivazione sarà quello che interesserà i lavori dall’area nord fino alla  piazza Stagno, con un finanziamento che ammonta a circa 180 mila euro, ottenuto dal Comune grazie alla partecipazione ad un bando del Gal Sinis, mentre gli altri due progetti riqualificheranno il percorso dalla Piazza Stagno verso sud fino alla torre e sono finanziati dalla Programmazione Territoriale con un investimento complessivo di 850 mila euro.

“Il Comune di Cabras sta partecipando, attraverso l’Unione dei Comuni del Sinis, alla manifestazione di interesse della Regione Sardegna per il finanziamento del secondo lotto che consentirà di completare il programma Lungo Stagno con le opere che attualmente non hanno ancora copertura finanziaria” conclude il Sindaco.

ALLEGATI

Ordinanza n. 03 del 12.02.2023