Cookies

Giornata dell'Unità Nazionale e dele Forze Armate - Centenario del Milite Ignoto

Questa mattina si sono svolte a Cabras le celebrazioni per la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e con essa il centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria.

Il Sindaco Andrea Abis e i rappresentanti delle istituzioni civili, militari e religiose hanno partecipato alla cerimonia nella Pieve di Santa Maria Assunta per poi dirigersi in corteo verso le piazze Principe di Piemonte e Azuni per la deposizione delle corone d'alloro. Il Vice Prefetto Vicario dr.ssa Danila Congia ha deposto la corona ai piedi della targa al Milite Ignoto, il Sindaco Abis ha accompagnato l'omaggio al Monumento ai Caduti.

“Cento anni fa si decise di onorare per sempre i 650 mila militari italiani che persero la vita durante il primo conflitto mondiale - ha detto il Sindaco Andrea Abis -. Anche Cabras diede il suo tributo, con i suoi 100 caduti. Giovani che nella vita erano perlopiù pescatori, contadini, braccianti e che vennero chiamati al fronte, per combattere una guerra alla quale mai avrebbero immaginato di partecipare. Obbedirono alle chiamata alle armi e molti non tornarono. Le famiglie di Cabras, riunite in comitato, con grandi sforzi proprio nel 1921 riuscirono a dedicare ai caduti la bella opera di Francesco Ciusa”.

Era presente alla mattinata di commemorazione anche l'Associazione Nazionale Carabienieri e una rappresentanza del mondo della scuola. 

Proprio ieri il Consiglio Comunale ha conferito all’unanimità la cittadinanza onoraria al Milite ignoto.