Cabras partecipa al PNRR Istruzione. Progetti per 5,5 milioni di euro

L’Amministrazione Abis prosegue il percorso di interventi volti a migliorare progressivamente la situazione generale delle scuole, restituendo alle nuove generazioni la giusta attenzione e recuperando lo stato strutturale degli edifici scolastici, che fino allo scorso anno destava grande preoccupazione.

 Questa mattina sono partite le prove statiche e sismiche presso l’asilo nido comunale. Un intervento che chiude il cerchio delle operazioni di verifica per la messa in sicurezza degli edifici scolastici del paese, indispensabile per poter partecipare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nell’ambito dell’ampliamento delle infrastrutture.

“Abbiamo lavorato incessantemente, pur tra mille difficoltà, per non perdere la scommessa di partecipare ai bandi del PNRR, perché siamo consapevoli della grande opportunità che si è aperta per gli Enti locali – afferma il Sindaco Andrea Abis –. Negli scorsi giorni abbiamo presentato la progettazione relativa alla scuola secondaria di via Trieste, proponendo la ricostruzione della palestra e il potenziamento delle strutture sportive, così come è stata prevista la costruzione di una palestra nella primaria di via San Paolo a Solanas che ne è incredibilmente del tutto sprovvista”.

“Seguendo una logica di rigenerazione urbana abbiamo poi pensato all’Asilo di piazza Muscas – prosegue l’Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici Enrico Giordano -, per una completa ricostruzione dell’immobile in ampliamento dei posti disponibili. Per l’Infanzia di via De Gasperi è stata invece prevista la predisposizione di aule speciali e giardini attrezzati esterni per la fruizione da parte dei bambini. Ora, grazie all’intervento di questa mattina nei locali del Nido comunale, siamo in grado di partecipare al PNRR anche in relazione allo stabile di via Amsicora per una ristrutturazione e un ampliamento dei locali dedicati alla fascia zero-tre anni”.

L’amministrazione ora deve attendere gli esiti delle richieste di finanziamento che ammontano complessivamente a 5,5 milioni di euro.

La progettazione del PNRR si svolge in continuità con il programma #AScuolaSicuri iniziato lo scorso anno in virtù della messa in sicurezza degli edifici scolastici.

La scuola dell’infanzia di via De Gasperi è stata rimessa a nuovo grazie a un importo di 185mila euro, che ha reso disponibile anche il servizio mensa a chilometro zero per tutti gli alunni di Cabras.

Nella secondaria di primo grado di via Trieste sono stati realizzati dei lavori di ristrutturazione per 105mila euro.

La scuola primaria di via Cesare Battisti con un investimento di 193 mila euro dispone ora di una palestra interna e della riqualificazione di quella esterna dove i bambini hanno sempre la garanzia di poter effettuare le loro attività fisiche in piena sicurezza.

A Solanas con un investimento di oltre 60 mila euro, è stata riaperta, dopo averla ristrutturata, riqualificata e resa agibile, la materna di Piazza Muscas.

Nella primaria di via San Paolo è stato messo in sicurezza l’intero solaio di copertura della scuola per un importo pari a 100 mila euro.

“Questa Amministrazione ha posto la scuola al primo posto impegnando importanti risorse finanziarie e oggi vogliamo proseguire in questa direzione – spiega il Consigliere delegato all’Istruzione Ferdinando Sechi -, con la finalità di acquisire tramite il PNRR i necessari finanziamenti con i quali completare il grande programma di potenziamento degli edifici scolastici per rendere eccellenti le caratteristiche di qualità della nostra scuola”.