BIT 2022. La Fondazione Mont'e Prama partecipa alla Borsa Internazionale del Turismo

La Fondazione Mont'e Prama prosegue il percorso di promozione del sistema territoriale e dal 10 al 12 aprile sarà presente alla Borsa Internazionale del Turismo a Milano, ospite con un suo stand nello spazio dell’assessorato regionale al Turismo. Un'occasione unica per mostrare a un vasto pubblico le ricchezze che caratterizzano il Sinis.

"Percorriamo con convinzione il cammino verso una valorizzazione a tutto tondo del patrimonio. La Bit rappresenta un'imperdibile opportunità in quanto il pubblico che vi ruota attorno è attento non solo al settore archeologico, bensì a un mélange costituito da vari elementi che una volta abbinati tra loro possono costituire una proposta attraente per chi cerca una vacanza completa. Il sistema Mont’e Prama è capace di sorprendere grazie alle sue peculiarità, ha tutte le carte in regola per proporsi come meta ideale per il turismo internazionale" afferma il presidente Anthony Muroni.

Con la Fondazione Mont’e Prama partecipa alla Fiera Milano anche il GAL Sinis, rinnovando la partnership avviata lo scorso novembre a Paestum in occasione della XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

“La Bit è un appuntamento di forte rilievo per la promozione turistica della Sardegna e il nostro territorio spicca per la sua grande offerta. Un racconto di beni ambientali, culturali, di bellissimi paesaggi, di grandi tradizioni e produzioni agroalimentari di eccellenza – commenta il Sindaco di Cabras Andrea Abis -.  La partecipazione del sistema Cabras attraverso la Fondazione Mont’e Prama e il Gal Sinis è un risultato importante della programmazione avviata in questi anni, del quale siamo soddisfatti e che porterà grandi benefici a tutto il territorio del Sinis e degli altri comuni limitrofi”.

Le operatrici della cooperativa Penisola del Sinis presenteranno al pubblico della Bit un territorio in piena evoluzione, che grazie agli sviluppi introdotti dalla Fondazione Mont'e Prama si prepara a un'estate ricca di eventi culturali di pregio, lo scenario ideale per rendere omaggio alla storia che lega Cabras a un passato dal cuore pulsante.

La due giorni sarà quindi l'occasione per presentare i prossimi eventi. Lunedì 11 alle 10.30, l’assessore regionale del Turismo Gianni Chessa e il presidente della Fondazione Anthony Muroni introdurranno Archeologika 2022, evento che ha avuto un'anticipazione lo scorso marzo a Cabras e che proseguirà a Cagliari nel mese di settembre, nella meravigliosa cornice del Bastione Saint Remy. Insieme a loro saranno presenti l’archeologo e direttore scientifico della manifestazione Giorgio Murru e l’architetto che ha progettato l’allestimento dell’evento, Nir Sivan.

"Non potevamo mancare a un appuntamento che consente di far emergere il Sinis quale località di richiamo agli occhi del mondo. La proposta di una terra unica, dalla quale germogliano i semi di una produzione enogastronomica di eccellenza deve essere immessa nel circuito internazionale per garantire al territorio un ritorno di immagine a lungo termine. Conosciamo la qualità del prodotto che presentiamo e cogliamo con orgoglio la sfida di una promozione intensa e costruttiva” dichiara Cristiano Deiana, direttore del Gal Sinis.