Cookies

Attivato il sistema di videosorveglianza comunale

Da questa mattina è attivo il nuovo impianto di videosorveglianza nell'abitato di Cabras e Solanas, realizzato in conformità al programma regionale “Rete per la sicurezza del cittadino e del territorio. Reti sicurezza – Fase 2”.

"Da oggi finalmente rafforziamo gli strumenti di prevenzione e contrasto delle forme di illegalità sul territorio, in particolare nelle aree urbane e peri-urbane - ha detto il Sindaco Andrea Abis -. Si tratta di un servizio che nasce per garantire maggiore sicurezza e tutela dei cittadini principalmente come azione deterrente contro atti di inciviltà, vandalismo e criminalità".

Sono 14 le postazioni di ripresa che da oggi vigileranno su Cabras, per un totale di 11 telecamere di contesto, puntate sul centro abitato e sulle aree limitrofe e 3 telecamere di lettura targhe.

Per l’adeguamento del sistema l’amministrazione Abis aveva a disposizione un contributo regionale di 100 mila euro.

“Da tempo si sentiva l’esigenza di un sistema di vigilanza del territorio più attento, con particolare riferimento al contrasto dei fenomeni di abbandono dei rifiuti e degli atti di vandalismo contro le opere pubbliche. Il Servizio è assegnato alla polizia locale che dovrà far fronte ai compiti di legge garantendo al contempo tutti gli adempimenti in materia di tutela della privacy” ha specificato il primo cittadino.

L’Amministrazione prevede di proseguire sulla via del potenziamento del servizio e si è già attivata per reperire ulteriori finanziamenti finalizzati all’installazione di ulteriori punti di videosorveglianza.