È “Un Natale per tutti”, anche per i 155 nuclei familiari più bisognosi che oggi hanno ricevuto il pacco dono

La tradizionale raccolta benefica organizzata dall’amministrazione Abis su proposta dell’assessorato alle Politiche Sociali, Sanitarie e Assistenziali anche quest’anno ha ottenuto l’obiettivo di rendere più felici le famiglie meno abbienti della comunità di Cabras e Solanas.

Grazie alla generosità di quanti hanno donato e al contributo comunale si è riusciti a raggiungere 155 nuclei familiari, circa quattrocento persone segnalate dai Servizi sociali comunali e dalle associazioni di volontariato Vincenziane Sacro Cuore e Anteas Cabras, che come ogni anno hanno attivamente preso parte all’iniziativa.

Un importante supporto è arrivato dai ragazzi della Consulta Giovani Cabras, dalla Compagnia Barracellare e dai volontari che singolarmente hanno scelto di mettersi a disposizione per preparare i pacchi che oggi sono stati consegnati presso il market solidale al centro polivalente. Anche le scuole con le famiglie degli studenti e il corpo docente hanno partecipato alla raccolta.

Grande la soddisfazione dell’Assessora alle Politiche Sociali, Sanitarie e Assistenziali Laura Celletti che ha ringraziato coloro che hanno collaborato e ha parlato dell’esistenza nella comunità di “una rete solidale a maglie strette, capace di non lasciare nessuno indietro, che ogni anno diventa più fitta nonostante le ristrettezze del periodo storico attuale. La collaborazione tra l’istituzione comunale e i cittadini è una risorsa da coltivare e che in queste occasioni esprime il meglio di sé, in pieno spirito natalizio”.

L’amministrazione comunale ha partecipato con uno stanziamento di 20 mila euro. Per il Sindaco Andrea Abis e l’intera amministrazione comunale si tratta di una misura sociale di particolare vicinanza ai più deboli: 

“Quella della raccolta di generi alimentari e di prima necessità è una delle iniziative più importanti di mutuo aiuto per la comunità – ha commentato il primo cittadino -. Le donazioni assumono in questo momento storico un ruolo fondamentale, contribuendo alla sopravvivenza e alla serenità di una realtà sociale complessa che richiede la massima attenzione”.

I pacchi consegnati questa mattina contengono generi alimentari e di prima necessità, compreso il tradizionale agnello, i ravioli, il riso, la salsiccia e il casizolu con donazioni ricevute anche dall’azienda Riso I Ferrari e dall’Atletico San Marco. L’eccedenza a lunga conservazione è stata depositata nella sede del market solidale per incrementare le scorte che verranno distribuite durante l’anno.

La raccolta prosegue il 6 gennaio durante la Festa della Befana che si terrà in piazza Principe di Piemonte alle ore 10.30, subito dopo la messa parrocchiale che per l’occasione verrà anticipata alle ore 9.30. Si potranno donare giocattoli per i più piccoli, che verranno consegnati dai volontari e dalle volontarie ai bambini dei nuclei familiari più bisognosi.