Eliano Cau presenta a Cabras i suoi due libri: Adelasia del Sinis e Se l'inverno declina

Venerdì 3 giugno alle ore 18.30, presso il centro polivalente di via Tharros, riprendono gli appuntamenti della Biblioteca comunale all’insegna della valorizzazione della storia e cultura di Cabras, con la presentazione dei libri di Eliano Cau, Adelasia del Sinis, nuova edizione rivisitata, e Se l’inverno declina, candidato al prestigioso premio Grazia Deledda 2022, entrambi per edizioni Condaghes.

Dialogherà con l’autore lo scrittore e giornalista de La Nuova Sardegna Pietro Marongiu.

Eliano Cau, nato a Neoneli ma residente a Sorgono, dove ha insegnato lettere in un istituto superiore fino al 2011, si occupa ormai da tanti anni di poesia e di cultura di Sardegna.

 

Adelasia del Sinis, ripropone il vissuto, non propriamente storico, che si identifica con quello di qualsiasi donna vissuta verso la fine del 1300 in epoca giudicale. Si tratta di una vicenda perfettamente calata nel contesto dell'epoca, anche con ricchezza di riferimenti agli anni più cruciali e importanti del governo di Eleonora D'Arborea, offrendo un quadro tratteggiato dei grandi eventi sullo sfondo. 

Se l'inverno declina, candidato al prestigioso premio Grazia Deledda 2022, è un romanzo che con grande sensualità ci conduce sulla via di Eros, giovane matricola di lettere dell'Università di Cagliari, che scopre nel piacere carnale della sua giovane età anche la costrizione fisica di una malattia che gli causa affanno nel petto. Un intervento chirurgico sarà la catarsi verso l'età matura.
 

Eliano Cau ha composto il suo primo romanzo nel 2001, "Dove vanno le nuvole" per S’Alvure, nel 2008 pubblica per Aisara il romanzo "Per le mute vie". Le sue recenti opere sono "Son luce e ombra" e "Luce degli addii", per Condaghes.

Collabora come poeta e giurato in molti concorsi letterari di poesia sarda. È del 2021 la silloge poetica bilingue “Una nue ‘e orrosas” che segue la prima raccolta, sempre bilingue, “In ojos de amore”, uscita per i tipi della NOR nel 2020.