Servizio civile universale 2022. Cabras apre le iscrizioni ai progetti e punta su ambiente e cultura

Torna l’appuntamento con il Servizio Civile Universale e il Comune di Cabras risponde con due progetti indirizzati ai giovani tra i 18 e i 28 anni rinnovando per il terzo anno il Patto con Anci Lombardia.

L'offerta per i volontari quest’anno è raddoppiata in quanto le figure richieste dall’Ente diventano ben quattro. La programmazione si inserisce all’interno di due aree che esprimono l’essenza del territorio, quella ambientale, con Sardegna, Un Tesoro Da Scoprire E Valorizzare e quella culturale, con il progetto dal titolo Ieri, Oggi E Domani. La Ricchezza Della Cultura Sarda.

Il primo progetto ha la finalità di potenziare e migliorare i servizi di informazione e comunicazione rivolti ai turisti e ai cittadini sardi, per una maggior tutela e fruibilità dell’immenso patrimonio naturalistico delle aree umide e costiere del Sinis. L'attività si svolgerà negli info-point al fianco degli operatori dell'Area Marina Protetta Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre, mettendo al centro la sensibilizzazione alla cura del territorio e al rispetto dell’ecosistema mare e facendo conoscere i prodotti della cultura e della tradizione enogastronomica di Cabras.

Il secondo progetto ha l'obiettivo di rendere "facile e libera la cultura”, come si legge sul bando pubblicato nel sito ufficiale e su quello istituzionale del Comune, dando modo di lavorare all’interno del sistema di valorizzazione dei beni culturali e archeologici per la realizzazione di percorsi culturali sul territorio a favore di cittadini e turisti.

"Il patrimonio naturalistico, ambientale e culturale del territorio, costantemente oggetto di attenzione progettuale da parte dell’Amministrazione comunale, sono fonte di diffusione e conoscenza e di promozione ai fini turistici, con il valore aggiunto del coinvolgimento dei giovani volontari - afferma il Sindaco Andrea Abis -. Attraverso il servizio civile essi sono protagonisti della promozione di un luogo che rappresenta la nostra identità".

Il servizio civile è un’opportunità concreta anche per i volontari con disabilità, che vedono riconosciuta la propria dignità personale attraverso un primo impiego e possono mettersi in gioco con un servizio innovativo e adatto alle esigenze di chi per la prima volta si avvicina al mondo del lavoro.

“La parola opportunità è quella che meglio descrive la grandezza dei progetti di Servizio civile universale – ha sottolineato l’Assessora alle Politiche Sociali Sanitarie e Assistenziali Laura Celletti -. L’occasione di una esperienza all’interno di un’organizzazione articolata come la Pubblica Amministrazione amplia le competenze dei ragazzi e delle ragazze. Il ventaglio di offerte  consente al giovane di conoscere un mondo che potrebbe divenire parte integrante del proprio lavoro futuro”.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 Febbraio 2023 esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

Tutti i progetti hanno una durata di 12 mesi e prevedono la certificazione delle competenze e un percorso di tutoraggio.

Ai volontari è riconosciuto un contributo economico mensile e l'attestato di fine servizio.