Si interrompe la raccolta dei rifiuti specifica per i positivi al Covid19. Ma occorre rispettare alcuni accorgimenti

A partire da lunedì 11 aprile, su indicazione dell’Istituto Superiore di Sanità, si interrompe la raccolta dedicata ai rifiuti Covid che fino a questo momento il Comune svolgeva in conformità delle norme emanate in ragione dell’emergenza sanitaria, cessata il 31 marzo scorso.

Pertanto cesserà il Servizio di raccolta dei rifiuti per i soggetti positivi al Covid19, che veniva effettuato nelle giornate di martedì e sabato mattina. Gli utenti che hanno contratto il virus dovranno provvedere al conferimento dei rifiuti seguendo il normale calendario della raccolta differenziata, stando però attenti a utilizzare almeno due sacchetti uno dentro l’altro, della stessa tipologia prevista per ogni specifico tipo di frazione, confezionando i rifiuti in modo da non danneggiare e contaminare esternamente i sacchi, possibilmente indossando dei guanti monouso.

Inoltre è necessario seguire i seguenti accorgimenti:

  • fazzoletti di carta, carta in rotoli, mascherine e guanti, tamponi per test per autodiagnosi Covid-19 e materiali contaminati dovranno essere inseriti in una busta separata e chiusa, prima di essere introdotti nel sacco dei rifiuti indifferenziati;
  • quando si devono smaltire oggetti taglienti si raccomanda di eseguirne il conferimento con particolare cura, ad esempio avvolgendoli in carta o panni, per evitare che i sacchi si rompano con conseguente rischio di fuoriuscita del loro contenuto.

Preferibilmente, anche chi non è positivo al Covid19 dovrebbe raccogliere i fazzoletti in carta e i test per l’autodiagnosi all’interno di buste separate, che dovranno poi essere gettate all’interno del sacco dell’indifferenziato.

ALLEGATI

Avviso ISS