Cookies

Proroga delle disposizioni contenute nell'ordinanza sindacale n°30

 

Ieri 3 aprile 2020 sono state prorogate le disposizioni contenute nell'ordinanza sindacale n°30 del 21 marzo 2020. Si può prendere visione dell'apposita sezione dell'albo pretorio, cliccando qui.
Le misure ivi contenute sono pensate nell'interesse della popolazione, per la protezione personale e per la costituzione di una barriera contro la diffusione del virus. Vanno considerati, a questo proposito, quei soggetti non identificati ancora come positivi e per questo non sottoposti ad alcuna restrizione, come la quarantena. Il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia impone all'attenzione la doverosità di comportamenti responsabili, considerato l'aumento dei casi di positività registrati nei giorni 1 e 2 aprile rispetto ai giorni precedenti. La situazione epidemiologica della nostra Regione registra una fase di aggravamento, che necessita di risposte efficaci.

Con l'entrata in vigore dell'ordinanza sindacale n°30 si è registrato un calo del fenomento degli assembramenti di persone presso edifici di enti nei quali si erogano servizi pubblici e presso gli esercizi commerciali di maggiore entità, rispetto al periodo precedente. E questo a riprova dell'efficacie delle misure intraprese.
Procede l'operazione di cucitura e distribuzione, previa igienizzazione, delle mascherine, nata per la mancanza in commercio di mascherine protettive. Chi ne sia sprovvisto può chiamare il numero 0783 397237, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

 

L'ordinanza sindacale n°30 del 21 marzo 2020, contiene le disposizioni esposte sinteticamente qui di seguito. Vi invitiamo a prenderne attentamente visione.

Obblighi per tutti i soggetti residenti o presenti nel territorio comunale

  • accedere, rigorosamente provvisti di mascherine :

  1. all'interno degli edifici di enti nei quali si erogano servizi pubblici - quali a titolo esemplificativo, il Comune, le Poste, banche.

  2. negli esercizi commerciali di qualunque dimensione o tipologia

  3. nelle dimore o altro luogo chiuso di terzi

  4. all'interno degli abitacoli delle automobili con presenza di più persone

  5. in generale in tutti i luoghi anche esterni dove si può verificare l'incontro ravvicinato di persone, come le file d'attesa

  • indossare guanti monouso  all'accesso nei locali degli uffici pubblici e degli esercizi commerciali, guanti che troveranno all'ingresso in apposito dispenser, indossarli per tutta la durata della loro presenza all'interno dell'area di esercizio e cestinarli all'uscita

  • fare la spesa per un massimo di due ingressi complessivi a settimana e per un massimo di due soggetti per nucleo familiare, presso le medie strutture di vendita a prevalenza alimentare indicate nelle faq del 22 marzo visionabili cliccando qui 

  • all'atto di fare la spesa in queste strutture, la propria cartella della spesa - modulo personale e nominativo - verrà timbrata, prima del pagamento, a mo' di annullamento di una delle due volte in cui è possibile fare la spesa. Il modulo cartella della spesa è predisposto dal Comune di Cabras, compilato dal cliente e valevole per la durata dell'ordinanza

  • il divieto di utilizzo delle aree attrezzate con strutture e giochi per bambini, degli impianti sportivi a libera fruizione, presenti all’interno di parchi e giardini pubblici

  • il divieto di utilizzo delle biciclette per ragioni ludico-ricreativo

  • il divieto di sostare sulle panchine ubicate nelle piazze, nei giardini, nelle aree verdi e lungo le strade

  • è ammesso spostarsi individualmente dalla propria residenza, dimora o domicilio per attività motoria o per consentire agli animali domestici l’espletamento dei bisogni fisiologici, in tal caso muniti degli appositi sacchetti, per 15 minuti ed entro 200 metri dalla propria residenza, dimora o domicilio.

Obblighi per gli uffici pubblici e gli esercizi commerciali

  • predisporre, per la durata di apertura, presso gli ingressi frequentati da pubblico, appositi dispenser di guanti monouso, che gli avventori hanno l’obbligo di indossare per tutta la durata della loro presenza all’interno dell’area di esercizio e di cestinare all'uscita.

  • installare nella soglia passante all’ingresso, a pavimento, per la durata di apertura, uno straccio adeguatamente imbibito di soluzione igienizzante che costituisca passaggio obbligato per l’utenza, o altro sistema che garantisca l’igienizzazione delle suole esterne delle scarpe

  • intensificare l’igiene delle superfici aperte al pubblico e in particolare quelle che hanno un uso promiscuo o costituiscono passaggio interno-esterno, quali le sale di attesa, le poltroncine, le maniglie, i corrimani, i carrelli dei supermercati, le pulsantiere per il pagamento o prelievo (bancomat, pagamento distribuzione tabacchi, carburanti e analoghi)

  • nelle medie strutture di vendita a prevalenza alimentare i servizi di cassa o da banco, per i quali non sia possibile garantire la distanza minima di sicurezza di un metro, siano provvisti di adeguati sistemi di pannellatura protettiva, che creino separazione fisica interpersonale.

 

Si raccomanda agli esercizi commerciali di promuovere il servizio di consegna a domicilio della spesa su prenotazione. Il personale inviato al domicilio dei richiedenti dovrà essere munito dei necessari dispositivi di protezione individuale, quali mascherina e guanti, nonché di idienizzante pronto all'uso nel corso del servizio.

Si ricorda che:

il cimitero comunale è chiuso al pubblico.
l'ecocentro effettua il servizio su prenotazione telefonica, secondo le modalità precedentemente comunicate al link https://www.comune.cabras.or.it/notizie/ecocentro-prenotazione-del-servizio