Cookies

Prevenzione coronavirus: il Sindaco Abis emette l'ordinanza n°30.

Dal momento che continuano a registrarsi comportamenti personali in violazione delle disposizioni in vigore, il Sindaco Andrea Abis nella giornata di sabato 21 marzo ha ritenuto indispensabile adottare ulteriori misure restrittive.

Gli obiettivi di carattere generale sono:
- evitare il formarsi di assembramenti di persone;
- ridurre al minimo le occasioni di trasmissione del virus.

Lo ha fatto con l'ordinanza n°30 del 21/03/2020, di cui potete prendere visione cliccando qui.

L’ordinanza sindacale di ieri, in attesa di nuove prescrizioni governative, stabilisce nel nostro Comune fino al 3 aprile:

- l'obbligo di indossare la mascherina per tutti i soggetti residenti e presenti nel territorio comunale in tutti i luoghi chiusi e anche nei luoghi esterni dove potrebbe esserci un incontro ravvicinato di persone;

- la predisposizione da parte degli uffici pubblici e degli esercizi commerciali, per la durata di apertura, di dispenser di guanti monouso, che devono essere cestinati all'uscita;

- l'installazione, nell'ingresso di uffici pubblici ed esercizi commerciali, di uno straccio adeguatamente imbevuto di soluzione igienizzante, collocato in modo che sia passaggio obbligato per l'utenza;

- l'obbligo di fare la spesa soltanto due volte a settimana presso le medie strutture di vendita a prevalenza commerciale e per un massimo di due soggetti diversi per nucleo familiare; ogni passaggio verrà segnato nella cosiddetta cartella della spesa, consistente in un modello compilato dal cliente con i propri dati una sola volta; i supermercati hanno l'obbligo di apporre, prima del pagamento, un timbro di annullamento;

- la chiusura domenicale delle attività commerciali, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e distributori di carburante;

- il divieto di ingresso e utilizzo di giardini pubblici e parchi e il divieto di sostare sulle panchine;

- la chiusura al pubblico del cimitero comunale;

- lo svolgimento del servizio di ecocentro soltanto su prenotazione telefonica;

- la possibilità di spostamento dalla propria casa per attività motoria o per portare fuori gli animali domestici per 15 minuti ed entro i 200 metri dalla propria casa.

“Gli esperti – ha dichiarato il Sindaco Andrea Abis – ci dicono che nei prossimi giorni potremmo avere un picco di contagi. Chiedo ai miei concittadini di fare uno sforzo ulteriore per invertire la tendenza. In questo momento l'unico obiettivo di assoluta priorità è contrastare la diffusione del virus. Raccomando a tutti di essere responsabili e restare a casa il più possibile, evitando ogni spostamento che non sia strettamente necessario”.