In corso il montaggio del pontile galleggiante a Mare Morto. Servizio attivo da venerdì 10 giugno

Sono attualmente in corso le operazioni di montaggio del pontile galleggiante di Mare Morto, servizio offerto per la prima volta lo scorso anno dall’Area Marina Protetta Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre per l’imbarco e lo sbarco degli utenti dei campi ormeggio e stazionamento.

Come da crono programma i lavori sono iniziati questa mattina anche con l’ausilio di un elicottero, necessario per il posizionamento dei corpi morti e delle catene per l’ancoraggio della struttura.

“Lo scorso anno il servizio è stato molto apprezzato dagli utenti, che hanno presentato la richiesta di un ampliamento della stagione. Rappresenta un punto di approdo certificato dall’AMP all’interno del litorale e si pone come unica opportunità territoriale in grado di offrire alle persone con difficoltà motoria la possibilità di accedere a un’imbarcazione - ha affermato il Sindaco Andrea Abis -. Il pontile galleggiante costituisce un punto di riferimento nell’ambito dei servizi alla nautica”.

Quest’anno il molo sarà regolarmente utilizzabile da venerdì 10 giugno, in concomitanza con l’avvio dei parcheggi sul litorale. Entro giovedì si completerà l’opera con l’installazione del sollevatore a bandiera per i disabili.

Nella giornata di giovedì sarà in loco anche il box  per l’addetto che si occuperà di  garantire il presidio di sicurezza dell’area e dell’assistenza all’ormeggio.

Parallelamente sono stati avviati la scorsa settimana i lavori di manutenzione delle boe e dei gavitelli di stazionamento. 

Sul sito istituzionale dell’Area Marina del Sinis, all’indirizzo Microsoft Word - tariffe_stazionamento 2022.docx (areamarinasinis.it), sono reperibili le tariffe e le istruzioni di pagamento per poter usufruire del servizio. Il versamento del corrispettivo dovrà essere versato in un'unica quota. Il pagamento potrà essere effettuato mediante bonifico bancario oppure attraverso la piattaforma BLUEMOORING disponibile al sito https://bluemooring.org/.