Cookies

Alessandra Spanu lascia il Consiglio Comunale

Con un intervento al termine della seduta del Consiglio comunale, questa sera l’Assessora alle Politiche Sociali, Sanitarie e Assistenziali Alessandra Spanu ha comunicato la necessità di lasciare l’incarico affidatole dal Sindaco Andrea Abis. Le motivazioni che inducono la componente della Giunta a rassegnare le dimissioni sono strettamente personali, come lei stessa ha dichiarato.

“Lascio il mio incarico con estremo dispiacere. La mia decisione, già condivisa con la Giunta e la Maggioranza, è dovuta a un imminente trasferimento fuori dalla Sardegna, che rende incompatibile l’impegno amministrativo – ha spiegato Alessandra Spanu -. Si tratta di un’esigenza maturata da qualche tempo ma ho fatto il possibile per posticipare la partenza, in modo da riuscire a portare a termine molti degli obiettivi fissati nel programma di assessorato e in cui credo fermamente”.

Con un discorso preciso e dettagliato l’Assessora ha ripreso punto per punto i vari momenti di lavoro che si sono succeduti dal momento della sua nomina.

“Ho scelto di affrontare con umiltà questo percorso – ha detto -, ponendomi in osservazione col fine di comprendere meglio procedure e procedimenti, rilevando le problematiche e ideando proposte migliorative di innovazione ed efficientamento. Tutto ciò ha permesso di restituire dignità a un servizio fondamentale e di grande importanza. La partecipazione regolare alla progettazione del Plus, quale strumento  mediante il quale  si programma la rete dei servizi sociali e socio sanitari, ha poi restituito credibilità anche al ruolo della Politica”.

Dal momento dell’insediamento a oggi sono numerose le iniziative e altrettanti i progetti portati a compimento dall’Assessorato alle Politiche Sociali, Sanitarie e Assistenziali.

“L’azione del mio Assessorato si è incentrata sulla gestione dei servizi, dove la funzione amministrativa è sempre stata quella di promuovere e coordinare scelte e idee anche attraverso una pluralità di forme di collaborazione. In primis quella con il privato sociale e il volontariato, che ha permesso di consolidare le iniziative benefiche del Natale e di costituire il Market solidale” ha spiegato Spanu, che nel suo intervento ha poi citato il progetto di prevenzione alla devianza negli adolescenti, gli incontri di supporto alla genitorialità, la lotta contro il bullismo e i reati sul web. Ma anche i programmi di Servizio Civile Universale realizzati con l’Anci.

“Tanti ancora sono stati i progetti per cui ho predisposto le basi affinché questi possano essere portati avanti dall’Amministrazione e si possa finalmente parlare di Politiche Sociali programmate – ha specificato l’Assessora -: Lavoras, l’educativa di strada, il polo per l’infanzia, il centro diurno per anziani, per cui ho attentamente valutato ciò di cui ha bisogno il paese in modo che il futuro bando non sia fine alla semplice concessione”.

“Intendo ringraziare il Sindaco, per l’opportunità che ha voluto donarmi, la squadra di cui ho fatto parte con grande orgoglio e gli Uffici per la stima reciproca. Un grazie anche ai Consiglieri di minoranza, che spesso con le loro dichiarazioni pubbliche mi hanno spronato a fare sempre meglio e dare di più – ha concluso Alessandra Spanu -. Per me è stato un grande privilegio amministrare il mio paese, esprimo la mia gratitudine anche a tutti i cittadini che mi hanno sostenuto”.

“La delega ai servizi sociali affidata all’Assessora Alessandra Spanu è stata portata avanti in questi primi due anni e mezzo di Consiliatura da una figura di particolare competenza, che ha dimostrato un impegno al limite dell'abnegazione personale – ha detto il Sindaco Andrea Abis -.  Ringrazio Alessandra per quanto ha fatto, per i risultati tangibili che ha ottenuto e di cui vado fiero.  Sono sicuro che l'attività della Giunta proseguirà nel migliore dei modi anche grazie a ciò che ha seminato con il suo grande lavoro”.