Cookies

Legge 162/98: piani personalizzati a sostegno delle persone con disabilita’ grave

Considerata la particolare situazione legata all’emergenza COVID-19, la Giunta Regionale, con propria deliberazione n. 11/10 del 11/03/2020, ha stabilito di dare continuità ai piani personalizzati in essere al 31/12/2019, prorogandoli fino al 30/06/2020.

Gli aggiornamenti dei progetti in corso e i progetti di nuova elaborazione avranno decorrenza dal 01/07/2020.

Gli appuntamenti già fissati per la rivalutazione dei progetti in corso e l’elaborazione dei nuovi, sono revocati a data da destinarsi.

La Direzione Generale delle politiche sociali della Regione Sardegna - servizio interventi integrati alla persona, con nota prot. N. 2884 del 19/03/2020

  • dal momento che sono giunte segnalazioni in merito ai molti casi con cui gli operatori hanno interrotto gli accessi a domicilio e in merito al fatto che altri utenti non possono più usufruire di attività di socializzazione e attività sportive
  • tenuto conto dell’impossibilità di erogare con continuità i servizi come pianificato, in quanto le misure proattive adottate sul territorio regionale contro la diffusione della malattia infettiva determinano di fatto l’impossibilità di portare a compimento le attività previste dai piani personalizzati L162/98, in particolare per gli aspetti legati al contenimento dei contatti tra le persone

rende noto che per i mesi da marzo a giugno si prescinde dal principio generale di articolazione del finanziamento in mensilità e nell’attuazione dei piani sarà consentita la massima flessibilità.
Nei casi in cui le famiglie sospendano gli interventi a domicilio o siano gli operatori a interrompere gli accessi, le ore eventualmente non svolte potranno essere recuperate nelle mensilità successive.
Saranno ritenuti ammissibili i costi delle prestazioni di servizi rese non in presenza ma con modalità telematiche.
Saranno inoltre ritenuti ammissibili anche i pagamenti anticipati di servizi usufruiti nei mesi successivi.

Al termine della situazione emergenziale, verrà ripristinato il principio generale di articolazione del finanziamento in mensilità dei piani con la possibilità di recuperare ore/servizi non attivati o goduti da marzo a giugno nei restanti mesi.